Gli inconvenienti della motorizzazione di massa

Gli inconvenienti della motorizzazione di massa
Luglio 18, 2018 Scritto da Co.Mo.Do.

Effetti sulla mobilità: l’automobile è diventata la principale causa di immobilità, di difficoltà, lentezza, perdita di tempo nello spostarsi. Effetti ambientali: sia locali - inquinamento dell'aria, del suolo e delle acque - che globali - consumo di risorse, emissioni di gas di serra, inquinamento diffuso e pervasivo. L'effetto inquinante più grave della motorizzazione di massa è il consumo di spazio: sul pianeta Terra non c'è posto per una motorizzazione di massa analoga a quella che caratterizza i paesi industrializzati; e nelle nostre città non c'è spazio per tutte le automobili che vi circolano.

Effetti economici globali: la motorizzazione di massa è al tempo stesso il segno e la causa più visibili dello squilibrio tra Nord e Sud del pianeta. Un riequilibrio non è materialmente pensabile portando il Sud a consumi automobilistici di livello europeo o americano.

Effetti economici locali: quanto pesa il sistema automobile sul bilancio di un consumatore, di un'amministrazione locale, di un'economia nazionale (per usare un'espressione orripilante, "l'azienda Italia")? Quali opportunità di sviluppo, di benessere, di crescita civile di risanamento ambientale ostacola?

Distruzione della socialità: Lo spazio consumato dall'automobile è spazio pubblico: quello che nella storia della città era la sede naturale dell'interazione e del confronto sociale, del dialogo e del conflitto, dell'evoluzione della cultura. La piazza storica, invasa dalle auto e abolita nelle periferie ha trovato un facile sostituto nella piazza elettronica, oggi rappresentata dalla televisione, e nell'idiotismo di una vita sociale interamente richiusa tra le pareti domestiche o quelle di un ufficio.

Guido Viale